Ricci: «Tenere chiuse le discoteche è un errore»

Alessandro Ricci

«Continuare a tenere chiuse le discoteche è un errore» a dirlo Alessandro Ricci, di Confesercenti Follonica. «La presenza di una discoteca in una cittadina turistica è un valore aggiunto. Per questo doveva essere pensato un piano per la loro riapertura dal primo luglio, come promesso».

«Tutta la categoria è in difficoltà: stiamo parlando di imprenditori che hanno fatto anche investimenti per garantire la sicurezza pensando che così avrebbero potuto riaprire».

Ricci sottolinea come le discoteche abbiano tutte le caratteristiche per gestire la situazione con professionalità. «Anche il Comitato tecnico scientifico aveva dato parere favorevole a riaprire al 50% di capienza e con il green pass. Poteva essere il giusto compromesso».

«I ragazzi vogliono divertirsi, e la discoteca è uno sfogo. Se sono chiuse i giovani vanno in spiaggia, sul corso, in casa. Tutti luoghi in cui la sicurezza, anche quella sanitaria, non è garantita».

E proprio parlando di sicurezza, pur con qualche criticità, Confesercenti ringrazia le forze dell’ordine ma anche la Croce rossa per il lavoro fatto in una città «che d’estate quintuplica».

«Anche noi imprenditori ci siamo attivati per aumentare la sicurezza nei nostri locali, oltre a fare le nostre richieste nelle sedi più opportune».