Ambulanti: il Consiglio dei Ministri non impugna la Legge Regionale. Il rinnovo tacito è definitivo

ambulanti

Le migliaia di ambulanti che ogni giorno operano in Toscana (mercati rionali e settimanali, operatori turistici centro storico) da oggi possono lavorare con maggiore serenità e senza le incertezze del recente passato.

Come sottolineato anche dall’ Assessore Regionale competente in materia Stefano Ciuoffo e dal Presidente Commissione attività Produttive Gianni Anselmi, il Consiglio dei Ministri di ieri non ha infatti impugnato la legge regionale della Toscana approvata lo scorso aprile con la quale, come ricorderete si sono definite le concessioni per il commercio ambulante su aree pubbliche con nuovi criteri per l’assegnazione delle stesse e introducendo, questo l’aspetto più rilevante della legge, il rinnovo tacito dodicennale.

La Toscana è stata la prima regione italiana a farlo e va reso merito al lavoro fatto dal Consiglio Regionale, su precisa richiesta di ANVA Confesercenti.

Completato questo iter normativo e scongiurato il rischio impugnativa da parte del Governo nazionale, per la categoria si può davvero parlare di alba di un nuovo giorno.

Adesso non bisogna sprecare questa nuova opportunità che ci offre il destino: l’auspicio è che operatori e associazioni di categoria superato il clima di incertezza degli ultimi mesi, davvero possano mettere in campo un piano credibile di rilancio economico e commerciale della categoria.