Corridoio Tirrenico: il 12 Ottobre grande manifestazione !

manifestazione-12-ottobre

«La priorità di questa provincia sono le infrastrutture» lo ha ribadito oggi il presidente della Camera di commercio Riccardo Breda che ha annunciato, per il 12 ottobre prossimo, una grande manifestazione, un corteo di camion e auto che dall’Enaoli arriverà sino a Grosseto. Una manifestazione per ribadire il volere di un’intera provincia, che chiede a gran voce, ormai da 50 anni, più infrastrutture e che venga costruito il Corridoio tirrenico.

«Abbiamo provato a farci ascoltare dal Governo, ma le risposte che cercavamo non sono mai arrivate, e allora questo tavolo, quello di “Sì Grosseto va avanti” ha scelto di scendere in piazza per le infrastrutture, che sono un diritto di questa provincia, delle imprese e dei cittadini». A fianco della Camera di commercio, come ormai da mesi, 15 tra associazioni di categoria e sindacati dei lavoratori oltre alla Camera di commercio di Livorno.

«Il territorio aveva trovato un accordo sulla messa in sicurezza della quattro corsie, il progetto Anas, da lì dobbiamo ripartire per arrivare alla chiusura della conferenza dei servizi e trovare le risorse. In altro modo l’iter ripartirebbe da capo e si perderebbe ulteriore tempo. «Se viene dato il via all’iter la conferenza potrebbe chiudersi ad anno nuovo, poi partirebbe la progettazione».

«Purtroppo il declino economico ed occupazionale del sud della Toscana, e di Grosseto in particolare, impone una certa radicalità nelle scelte – affermano Aldighiero Fini e Gloria Faragli, presenti per Confesercenti -. Su taluni aspetti non possiamo permetterci più ritardi o rinvii. Ognuno si assuma le proprie responsabilità: il Corridoio tirrenico, così come gli altri aspetti infrastrutturali, sono all’ordine del giorno dei lavori delle associazioni di categoria. Arrivare a scendere in piazza non ci piace, ma ad oggi le condizioni lo impongono».