Credito imposta per l’adeguamento dei luoghi di lavoro, per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione

soldi

Gli articoli 120 e 125 del Decreto Legge 19 maggio 2020 prevedono  per i soggetti esercenti attività d’impresa , arti e professioni , enti non commerciali, un credito d’imposta nella misura pari al 60% delle spese sostenute nel 2020 per l’adeguamento dei luoghi di lavoro ,  la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati , nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti

L’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 10 Luglio 2020 ha definito i criteri e le modalità con le quali i soggetti beneficiari dovranno comunicare le spese sostenute al fine del riconoscimento del credito d’imposta spettante.

L’invio telematico di tale comunicazione dovrà essere effettuato a partire dal 20 luglio 2020 e fino al 7 settembre 2020 per le spese sostenute per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione , e fino al 30 novembre 2021 per le spese sostenute per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

Le aziende associate che usufruiscono dei servizi contabili presso di noi hanno già ricevuto una mail in cui si informano che per loro sarà Confesercenti Grosseto che IN MANIERA DEL TUTTO GRATUITA provvederà  a predisporre e inviare con modalità telematiche ,  il modello di comunicazione all’Agenzia delle Entrate dell’ammontare delle spese sostenute e ammissibili.

APPROFONDIMENTI

ART 120 CREDITO IMPOSTA PER L’ADEGUAMENTO DEI LUOGHI DI LAVORO

DESTINATARI

Imprese e lavoratori autonomi che esercitano la loro attività in luoghi aperti al pubblico e che hanno come codice ATECO uno di quelli elencati nella tabella allegata al Decreto.

SPESE AGEVOLATE

Spese sostenute in relazione agli interventi necessari per far rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro la diffusione del virus COVID-19:

  • Interventi di rifacimento di spogliatoi e mense
  • Interventi per la realizzazione di spazi comuni e ingressi di spazi medici
  • Acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura dei dipendenti e degli utenti
  • Acquisto di arredi di sicurezza

BENEFICIO

Pari al 60% delle spese sostenute nel 2020, fino ad un limite di 80 mila euro . Tale credito potrà essere utilizzato in compensazione con modello F24 dal giorno lavorativo successivo alla corretta ricezione della comunicazione da inviare all’Agenzia delle Entrate e, in ogni caso decorrere dal 1 Gennaio 2021 e non oltre il 31 dicembre 2021.

E’  cumulabile con altre agevolazioni per le medesime spese nei limiti di costo sostenuto , può essere ceduto ad altri soggetti ma non è rimborsabile.

ART 125 CREDITO IMPOSTA PER LA SANIFICAZIONE E L’ACQUISTO DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

DESTINATARI

  • Imprese
  • Lavoratori autonomi
  • Enti non commerciali , compresi enti del terzo settore

SPESE AGEVOLATE

Spese già sostenute o che si prevede di sostenere fino al 31/12/2020 per:

  • Sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa
  • Acquisto di dispositivi di protezione individuali: mascherine, guanti , visiere , occhiali protettivi , tute di protezione, calzari;
  • Acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti
  • Acquisto di termometri, termo scanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti;
  • Acquisto di barriere e pannelli protettivi

Tali acquisti dovranno essere conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti  dalla normativa europea.

BENEFICIO

E’ riconosciuto nella misura del 60% delle spese sostenute nel 2020 fino ad un limite massimo di 60.000 mila euro .

Il credito d’imposta è utilizzabile in dichiarazione o in compensazione in F24 dal giorno lavorativo successivo alla corretta ricezione della comunicazione da inviare all’Agenzia delle Entrate ; è  cumulabile con altre agevolazioni per le medesime spese nei limiti di costo sostenuto , può essere ceduto ad altri soggetti ma non è rimborsabile.