Indennizzi per ambulanti delle fiere ed esercenti di spettacolo viaggiante. Ecco come chiederli

mercato-festa-degli-ambulanti-185213

GROSSETO – La Regione Toscana, per contenere e contrastare l’emergenza epidemiologica Covid-19 ha previsto un indennizzo di 2.500 euro a favore esercenti attività di spettacolo viaggianti ed itinerante di 1.500 euro a favore di ambulanti di fiere e mercati turistici.

SETTORI AMMISSIBILI
Saranno ammesse le domande presentate da imprese operanti nei seguenti settori di attività:
Spettacoli viaggianti e itineranti : in possesso di licenzia di esercizio e titolari di almeno 5 permessi ( licenze temporanee) rilasciate dal Comune territorialmente competente nel periodo tra il 1 Gennaio 2019 e il 30 Novembre 2020;
Ambulanti delle fiere e dei mercati turistici :i in possesso di almeno una licenza amministrativa per l’esercizio dell’attività e della relativa concessione di posteggio per la specifica fiera ( nel corso del 2019 abbiano partecipato a fiere per almeno a 80 gg);
oppure:
in possesso di una licenza amministrativa per l’esercizio dell’attività in mercati turistici 7 gg su 7 e della relativa concessione .
Il contributo a fondo perduto, nella misura di 2.500 euro o 1.500 euro, per ciascun beneficiario , spetta a condizione che:
L’ammontare del fatturato e dei corrispettivi nel periodo compreso tra il 1° Gennaio 2020 e il 30 Novembre 2020 sia inferiore di almeno il 50% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nello stesso periodo del 2019 ( 01/01/2019 -30/11/2019)
Per le imprese costituite durante l’anno 2019 la verifica del calo del fatturato si effettuerà confrontando i mesi di operatività del 2019 con gli stessi mesi del 2020;
Per le imprese costituite nel corso del 2020 , il contributo spettante verrà riproporzionato rispetto agli effettivi mesi di operatività.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande potranno essere saranno presentate sul Portale di Sviluppo Toscana Spa a partire dalle ore 9 dell’11 gennaio sino alle ore 17 del 25 gennaio 2021.
ISTRUTTORIA DELLA DOMANDA
L’istruttoria della domanda partirà dal giorno successivo alla data di chiusura del Bando da Sviluppo Toscana SpA, verrà stilata una graduatoria delle domande ammesse in funzione della percentuale di calo di fatturato subita e con ordinamento decrescente . Le imprese costituite nel corso del 2020 saranno posizionate di default tutte al primo posto nella graduatoria.
Le aziende che presentano la domanda per il contributo dovranno avere la regolarità contributiva.
EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO
Il contributo sarà corrisposto in un’unica soluzione mediante accredito sul conto corrente bancario o postale intestato al soggetto beneficiario.