Lavoro: le novità introdotte dal decreto dignità

busta_paga

Il decreto dignità, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 186 dell’11 agosto 2018,  recante disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese, contiene numerose modifiche che riguardano il mondo del lavoro.

Ne sintetizziamo alcune:

> Prevista una proroga del Bonus giovani under 35 fino a tutto il 2020 (decontribuzione triennale del 50% per le assunzioni a tempo indeterminato).

> Previsto un periodo transitorio, sino al 31 ottobre: per i contratti a tempo determinato, i rinnovi e le proroghe. Le nuove regole si applicheranno dal 1° novembre 2018.

> Contribuzione aggiuntiva per i rinnovi dei contratti a termine: il lavoro domestico sarà escluso dall’aggravio contributivo dello 0,5% su ogni rinnovo di contratti a termine.

> Previste regole sanzionatorie: i rapporti a termine senza le prescritte causali verranno “puniti” con la trasformazione a tempo indeterminato.

> Modifiche alle nuove Prestazioni Occasionali: possibile utilizzo per le aziende alberghiere e le strutture del settore turistico. La durata massima dell’utilizzo sale da tre a dieci giorni. Possibili comunicazioni per il tramite degli intermediari