Lotteria degli scontrini: adempimenti (e premi) anche per gli esercenti

scontrino fiscale

L’Agenzia delle Dogane ha attivato il 1 dicembre il sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it, creato per rilasciare ai cittadini interessati il “codice lotteria” (un QR code)  attraverso il quale partecipare alle estrazioni abbinate allo scontrino fiscale.   Per poterlo utilizzare, l’interessato deve stampare o conservare sul cellulare il QR code generato, ed esibirlo all’esercente al momento dell’acquisto. Così facendo, il consumatore avrà diritto ad un biglietto virtuale per ogni euro speso (con un tetto un massimo di 1.000 biglietti virtuali, per acquisti pari o superiori a € 1.000) e comprovato da scontrino fiscale.  Il biglietto emesso concorrerà alle estrazioni a premi settimanali, a partire dal 2021: previsti premi anche per gli esercenti.

Per poter accettare l’esibizione dei QR code da parte dei consumatori che vogliono partecipare alla lotteria, l’esercente deve verificare che il proprio registratore di cassa sia predisposto per la lettura del QR code, interpellando in proposito il proprio fornitore

Il software che gestisce i registratori telematici dovrà essere quindi aggiornato per trasmettere i dati necessari per la lotteria.  Al riguardo l’Agenzia delle entrate consiglia di ricorrere ad un collegamento diretto tra il registratore telematico e il sistema di pagamento elettronico , in assenza di collegamento diretto al POS, l’esercente dovrà indicare l’avvenuto pagamento con strumento elettronico utilizzando un apposito tasto abilitato allo scopo. All’Esercente viene inoltre consigliato di dotarsi di un lettore ottico di codici a barre per velocizzare le operazioni  ed acquisire cos’ senza errori il codice lotteria del cliente.

ALTERNATIVITA’ TRA CODICE LOTTERIA E CODICE FISCALE 

E’ stato chiarito che i due codici sono alternativi e non possono essere usati contemporaneamente, quindi l’utilizzo dell’uno esclude l’altro , quindi in sostanza:

• Se si acquista in farmacia un prodotto NON sanitario  si può partecipare alla lotteria;
• Non si partecipa la gioco se si acquista un medicinale esibendo quindi la tessera sanitaria;

PAGAMENTO EFFETTUATO CON I TICKET

Va segnalato che il pagamento effettuato con i ticket pasto non consente l’accesso al gioco  mentre la vendita di una gift card con pagamento elettronico permette di partecipare alla lotteria.

MANCATO ADEGUAMENTO DA PARTE DELL’ESERCENTE

In caso di mancato adeguamento,  l’esercente non potrà accettare la richiesta del consumatore: quest’ultimo a partire dal 1 marzo potrebbe effettuare una segnalazione sul portale lotteria. 

Le segnalazioni così raccolte saranno utilizzare dall‘Agenzia delle Entrate a dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’attività di analisi del rischio di evasione. 

PREMI PREVISTI ANCHE PER GLI ESERCENTI

Anche l’esercente parteciperà all’estrazione dei premi dedicati ( al riguardo sarà importante che l’intero pagamento sia effettuato esclusivamente con modalità cashback (senza contanti) e che si acquisisca correttamente il codice lotteria.

Questa settimana l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile una apposita GUDA PER ESERCENTI ALLA LOTTERIA SCONTRINI: CLICCA QUI PER CONSULTARE LA GUIDA. 

CASHBACK

Nella Gazzetta ufficiale del 28 novembre 2020 è stato pubblicato il DM Ministero Economia “Regolamento recante condizioni e criteri per l’attribuzione delle misure premiali per l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici”,  

 A seguire, è stato attivato il sito Italia Cashless nel quale è schematizzato il funzionamento di

  • Cashback (da gennaio 2021)
  • Supercashback (da gennaio 2021)
  • Extracashback di Natale (dall’8 al 31 dicembre 2020).

Il cittadino interessato a beneficiare degli incentivi dovrà scaricare la app IO e dotarsi di identità SPID.

L’esercente deve verificare che il suo fornitore di pos sia un “acquirer convenzionato con PagoPA Spa, per conto del Ministero Economia. L’acquirer deve adeguare il pos dell’esercente  in modo tale che questo trasmetta a PagoPA i dati delle transazioni cashback.