Regione Toscana: incentivi ai datori di lavoro

libero-professionista-2-600x337

Con Decreto 9639 del 19 giugno 2020 stato approvato l‘Avviso pubblico per la concessione di incentivi ai datori di lavoro privati nell’ambito del “Piano Integrato per l’Occupazione – FASE 2”.

Possono presentare richiesta per la fruizione dell’incentivo i datori di lavoro con sede legale, o unità operative destinatarie delle assunzioni ai fini dell’incentivo, localizzate in Toscana, che assumono soggetti:

  1. beneficiari dell’Assegno per l’Impiego, che hanno sottoscritto e attivato il Programma di assistenza intensiva alla ricollocazione – sperimentazione regionale,e che hanno fruito almeno della prima azione di accompagnamento al lavoro, registrata in IDOL con il codice A06 (colloquio individuale o di gruppo finalizzato alla definizione di un progetto professionale e personale)
  2. soggetti disoccupati, iscritti allo stato di disoccupazione presso un Centro per l’Impiego della Toscana ai sensi del D.Lgs. 150/2015, che abbiano sottoscritto il Patto di Servizio Personalizzato, di cui all’art.20 del D.Lgs. 150/2015, e abbiano concordato con il proprio Centro per l’Impiego un percorso di accompagnamento al lavoro, che comprende anche obbligatoriamente l’inserimento dell’azione di politica attiva H01 – BONUS OCCUPAZIONALE
  3. Non devono essere beneficiari del Reddito di Cittadinanza

Gli incentivi sono riconosciuti per le seguenti tipologie di assunzione, e nelle misure indicate:

  • euro 8.000 per assunzione a tempo indeterminato o apprendistato full-time (di durata superiore a 12 mesi)
  • euro 4.000 per assunzione a tempo indeterminato o apprendistato (di durata superiore a 12 mesi) part-time non inferiore al 50% dell’orario contrattuale
  • euro 2.000 per l’assunzione a tempo determinato o di somministrazione di durata maggiore o uguale a 12 mesi, o apprendistato di durata pari o uguale a 12 mesi full-time
  • euro 1.000 per l’assunzione a tempo determinato o di somministrazione di durata maggiore o uguale a 12 mesi, o apprendistato di durata pari o uguale a 12 mesi part-time non inferiore al 50% dell’orario contrattuale
  • euro 1.000 per l’assunzione a tempo determinato o di somministrazione di durata maggiore o uguale a 6 mesi e inferiore a 12, incluso l’apprendistato stagionale full-time
  • euro 500 per l’assunzione a tempo determinato o di somministrazione di durata maggiore o uguale a 6 mesi e inferiore a 12, incluso l’apprendistato stagionale, part-time non inferiore al 50% dell’orario contrattuale
  • euro 500 per l’assunzione a tempo determinato o di somministrazione di durata da 3 a 6 mesi nelle Aree Crisi industriale complessa/non complessa e regionale full-time
  • euro 250 per l’assunzione a tempo determinato o di somministrazione di durata da 3 a 6 mesi nelle Aree Crisi industriale complessa/non complessa e regionale,  part-time non inferiore al 50% dell’orario contrattuale

È possibile richiedere un contributo aggiuntivo per la proroga oppure la trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a tempo determinato già incentivato.
Tale contributo aggiuntivo è pari alla differenza tra l’importo calcolato sui mesi complessivi inclusa la proroga/trasformazione e quanto già percepito in riferimento al primo rapporto di lavoro.

Il datore di lavoro che intenda chiedere il contributo deve presentare domanda esclusivamente on line all’indirizzo:
https://web.regione.toscana.it/fse3 tramite l’applicazione “Formulario incentivi alle imprese”, previa registrazione al Sistema Informativo FSE.
Si accede al Sistema Informativo FSE con l’utilizzo della Carta Nazionale dei Servizi (CNS) attiva oppure con credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), per il cui rilascio si possono seguire le indicazioni della pagina open.toscana.it/spid.

Per informazioni:
Regione Toscana/Piano integrato per l’occupazione – Fase 2