Saldi Estivi: inizio spostato al 1 Agosto

Saldi Estivi 2017 in Grosseto, a partire dal primo Luglio

La Giunta regionale Toscana ha deliberato di posticipare al 1 agosto l’inizio dei saldi estivi, per una durata di 30 giorni, insieme alla sospensione del divieto di vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti.

La delibera n. 678 del 3 Giugno 2020 è stata assunta sulla base di quanto condiviso in sede di Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dopo consultazioni con Confesercenti e Confcommercio che hanno chiesto in modo unitario di indicare tale data. La nota della Conferenza dell’8 maggio inviata a tutte le Regioni, ha raccomandato di dare seguito a tale decisione, per una omogenea applicazione su tutto il territorio nazionale, e la Toscana si è adeguata dopo aver sentito le categorie del commercio locali.

La delibera dispone inoltre la sospensione  limitatamente alle vendite di fine stagione estiva dell’anno 2020, il divieto di svolgere vendite promozionali dei prodotti del settore merceologico non alimentare di carattere stagionale che formano oggetto delle vendite di fine stagione nei trenta giorni precedenti alle suddette vendite.

«Posticipare l’inizio dei saldi può essere un valido aiuto alla ripartenza del settore» così Fismo, la federazione del settore moda della Confesercenti, commenta la scelta della Regione Toscana e dell’assessore Stefano Ciuoffo di andare incontro ad una richiesta che da tanti anni l’associazione di categoria faceva, ossia il posticipo dei saldi. Una scelta particolarmente importante quest’anno.

I saldi sarebbero diovuti iniziare il 4 luglio, e invece, dopo la delibera regionale, inizieranno il primo di agosto.

«Abbiamo sempre parlato della necessità di un cambiamento nella politica dei saldi – prosegue Confesercenti – chiedendo in più occasioni di riportare i saldi a fine stagione, limitarne la durata, rendere tutto chiaro, trasparente e semplice, nell’interesse di tutti. Regione Toscana ed assessore Ciuoffo hanno condiviso queste richieste, in un momento nel quale ogni decisione può rappresentare molto per il futuro della categoria».

Confesercenti ricorda a negozianti e consumatori il consiglio di seguire il “Decalogo dei buoni saldi”  per uno shopping più efficace:

  1. attendere il periodo ufficiale dei saldi,
  2. evidenziare l’oscillazione dello sconto praticato (es. dal 20% al 50%),
  3. non esibire sconti generici riferiti poi soltanto ad alcuni articoli,
  4. separare in modo chiaro le merci offerte a prezzi di saldo da quelle poste in vendita alle condizioni normali,
  5. evidenziare il prezzo originario e quello scontato dei prodotti posti in saldo,
  6. accettare pagamenti con pago bancomat e carte di credito,
  7. rendere visibile l’interno del negozio,
  8. rendersi disponibili a sostituire la merce anche se acquistata nel periodo dei saldi,
  9. effettuare le riparazioni, se richieste dal cliente
  10. usare la massima cortesia.