Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: inasprite le sanzioni

sicurezza

In vigore dal 1° gennaio 2019 gli incrementi del 10 per cento di tutti gli importi delle sanzioni per la violazione di norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Cfr. D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81).

Tali maggiorazioni sono raddoppiate ove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti.

A prevederlo è l’articolo 1, comma 445, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 302 – Suppl. ord. n. 62 del 31 dicembre 2018).

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha pertanto pubblicato il testo aggiornato a Febbraio 2019 del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

A tal proposito si ricordano alcuni dei più importanti adempimenti per quelle aziende con lavoratori dipendenti o equiparati (soci lavoratori di cooperativa o di società; associati in partecipazione; soggetti  beneficiario  delle  iniziative  di  tirocini  formativi  e  di  orientamento):

  • nomina del RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE che può svolgere anche il DATORE DI LAVORO frequentando un apposito corso la cui durata varia in base al rischio aziendale
  • nomina dell’ ADDETTO AL PRONTO SOCCORSO AZIENDALE il quale dovrà essere formato con un corso della durata di 12/16 ore
  • nomina dell’ ADDETTO ALLE EMERGENZA E ALL’ANTINCENDIO il quale dovrà essere formato con un corso teorico/pratico
  • nomina del RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA, che, qualora non sia un lavoratore opportunamente formato, può essere individuato a livello TERRITORIALE fornito da Confesercenti attraverso l’organismo paritetico
  • redazione del DOCUMENTO VALUTAZIONE DEI RISCHI (DVR)
  • i LAVORATORI dovranno ricevere adeguata FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA svolgendo un apposito corso la cui durata varia in base alla loro mansione.

Vista l’importanza della materia e le pesanti sanzioni vi invitiamo a contattare la Dr.ssa Chiara Paradisi 056438805 dell’Ufficio Ambiente e Sicurezza di Confesercenti Grosseto per una consulenza ad hoc.