Tax credit librerie 2019 – pubblicato elenco beneficiari

bonuscultura

La Direzione generale Biblioteche e Istituti Culturali del Mibact ha pubblicato il D.D.G. repertorio n. 1008 del 31/10/2019 con l’elenco delle librerie dichiarate beneficiarie del credito di imposta ai sensi del decreto interministeriale n. 215 del 23 aprile 2018.
Vi ricordiamo che la pubblicazione ha valore di notifica.
In data 5 novembre 2019 è stato trasmesso il summenzionato elenco all’Agenzia delle Entrate.
https://taxcredit.librari.beniculturali.it/ammessi-al-credito/

Per saperne di più potete andare sul sito del Sindacato Italiano Librai alla pagina Notizie (CLICCA QUI)

E’ importante ricordare che il credito fiscale per le librerie si può utilizzare solo in compensazione e non è prevista la richiesta di rimborso. La compensazione è possibile con tutti i pagamenti che avvengono con F24, inclusa l’Inps dei titolari delle Ditte individuali. E’ inoltre possibile pagare le tasse locali, come la Tari e in alcuni casi le bollette, chiedendo al proprio comune il codice dell’ente che eroga il servizio e inserendolo nell’F24 da utilizzare per il pagamento invece del bollettino postale o del RID bancario.

Va anche ricordato che, poichè per il credito fiscale non è prevista la possibilità di rimborso dell’eventuale credito residuo, è corretto utilizzare prima il credito derivante dal provvedimento per le librerie e poi altri eventuali crediti, tipo il credito IVA, per i quali è invece prevista la richiesta di rimborso.

L’Agenzia delle Entrate dovrebbe “caricare” i crediti a brevissimo giro permettendo ai librai di utilizzarli già dal mese di Novembre.

Questo provvedimento resta per i librai più piccoli e indipendenti un’importante boccata di ossigeno, in un periodo davvero difficile.

Il SIL ha collaborato molto attivamente col Mibact fin dallo scorso anno, credendo in questo tipo di sostegno e confidiamo che il Senato approvi rapidamente la legge per la promozione della lettura e del libro che continene fra l’altro l’aumento della dotazione per il tax credit, aumento che consentirà di allargare la platea dei beneficati.